La nostra associazione

La nostra Storia

L’Associazione Archeologica Culturale “Felice Pattaroni” sorta come Gruppo Archeologico spontaneo sul finire degli anni ’80 del ‘900, per ricordare la Figura e l’operato dello scopritore della Necropoli Gallo-Romana di Pedemonte (V sec. a.C.- V sec. d.C.) – costituita legalmente nel 1994 – con sede in Gravellona Toce – Via Umberto Del Signore n° 5 (ex-Asilo Nido) è un Sodalizio fra appassionati e studiosi di storia locale, archeologia, mineralogia. Il suo intendimento è di promuovere attività per la conservazione, tutela, valorizzazione della nostra zona, in collaborazione con gli Enti Preposti. In particolare, per diffondere soprattutto nelle Scuole di ogni ordine e grado, la conoscenza dell’immenso patrimonio storico-culturale di cui dispone.

Il nostro MiniMuseo

Il nostro MiniMuseo, nonché la nostra sede ha raccolto ed espone: una serie di antichi attrezzi da lavoro, utensili di uso quotidiano e ricordi donati da Gravellonesi;
un rappresentativo campionario di fossili e minerali;
esemplari di fauna e flora locale;
una piccola biblioteca di libri storici per consultazione diretta.
 
Vi si svolgono visite guidate gratuite e – soprattutto – didattiche per scolaresche (da anni, i Volontari dell’Associazione si recano anche presso le Scuole a tenere conferenze e proiezioni. Si svolgono lezioni su preistoria, storia, nonché scienze naturali prenotando con almeno due gg. di anticipo, telefonando al N° 0323/84 85 53 (Alberta).

L’antiquarium

A Gravellona, è esistito un Antiquarium, ricco di importanti corredi tombali, provenienti dalla Necropoli Gallo-Romana di Pedemonte (dal V° sec. a.C. al V° sec. d.C.) dal 1960 al 1979. Poi venne chiuso ed i reperti, per motivi di restauro, (inspiegabilmente anche quelli integri) portati a Torino dalla Soprintendenza nel 1982 e colà trattenuti.

Un gruppo di appassionati, seguaci di Felice Pattaroni (lo scopritore delle 150 tombe della necropoli, deceduto nel 1986) costituitosi dapprima come Gruppo archeologico spontaneo sul finire degli anni ’80, nel 1994 ha fondato l’Ass. Archeologica Culturale a Lui intitolata, con l’intendimento  di promuovere attività per la conservazione, tutela, valorizzazione della ns. zona, in collaborazione con gli Enti Preposti. In particolare, per tenere viva la memoria di Pattaroni e per diffondere la conoscenza dell’immenso patrimonio storico-culturale di cui disponiamo, attraverso conferenze, proiezioni, mostre fotografiche, dedicate soprattutto alle Scuole.

A partire dal 2 dicembre 2017 l’Associazione si occupa anche del rinato ANTIQUARIUM – sito in Corso Milano 63 – con una Mostra Archeologica dedicata alla Necropoli Gallo-Romana di Pedemonte.

La cronistoria dell’associazione

Gennaio 1, 1989

Sostituzione vasca della Fontana

Sostituzione a proprie spese (£. 250.000) vasca della fontana (pila) che si trovava in Piazza della Chiesa Parrocchiale di S. Pietro (tempo addietro asportata da ignoti).

Gennaio 1, 1989
Giugno 24, 1990

Mostra fotografica: scavi di Pedemonte

Mostra fotografica sugli scavi di Pedemonte (1954-1959) allestita in biblioteca, (dal 24 giugno al 1° luglio) – Riproduzioni a cura di Piero Galli

Giugno 24, 1990
Gennaio 1, 1991

Impianto di illuminazione e Pulizia “Motto”

Impianto di illuminazione notturna della Chiesa romanica di S. Maurizio (realizzato a proprie spese).
Pulizia del “Motto” dalle sterpaglie e dai rovi ed organizzazione di visite guidate per alunni delle scuole Elementari e Medie, con la collaborazione del Prof. Alberto Fornara

Gennaio 1, 1991
Giugno 26, 1993

Mostra fotografica: Ernesto Wetzel

26 giugno-2 luglio – Mostra fotografica presso la Biblioteca Civica, dal titolo “Ernesto Wetzel, un fotoamatore del primo Novecento” – riproduzioni a cura di Piero Galli

Giugno 26, 1993
Giugno 25, 1994

Rassegna di disegni di Domenico Camporini

dal 25 al 30 giugno 1994 – Rassegna di disegni di Domenico Camporini

Giugno 25, 1994
Dicembre 14, 1996

10° anniversario Morte Felice Pattaroni

In occasione del 10° anniversario della morte di Felice Pattaroni, abbiamo realizzato una serata con conferenza dedicata alla Sua memoria, realizzata dalla Dott.ssa Paola Piana Agostinetti ed abbiamo pubblicato con il contributo del Comune, un interessante supplemento alla rivista “Le Rive”, sulle vicende storiche di Gravellona Toce nonché una inedita biografia di Felice Pattaroni

Dicembre 14, 1996